• it

Categoria:

Applicazioni Fluxus

Ristrutturazione Edifici Storici con Fluxus

15 Gennaio, 2017

Data la complessità e la delicatezza di ogni suo aspetto, la Ristrutturazione Edifici Storici è un’impresa da riservare solo agli animi più risoluti e pazienti.

Ciò che può sembrare un’occasione per dimostrare le proprie abilità può infatti trasformarsi ben presto in un incubo ad occhi aperti.

Sia chiaro, la Ristrutturazione Edifici Storici è sicuramente un’esperienza appagante ed arricchente. Hai la fortuna di lavorare sulla bellezza con la b maiuscola. Ti trovi tra le mani dei veri e propri capolavori, delle ricchezze di interesse artistico, storico, archeologico o architettonico. Hai la possibilità di dar loro nuova vita, di farli risplendere, di traghettarli nel nuovo millennio. La sfida non può che essere affascinante. Chi non vorrebbe potersi mettere in gioco in questo modo?

ristrutturazione edifici storici

Il fatto è che le cose si complicano piuttosto rapidamente. Ogni minimo dettaglio deve essere discusso e ponderato più e più volte. Gli incartamenti non bastano mai e le richieste hanno sempre qualche dettaglio che finisce per essere rigettato. Si entra nel girone infernale della Ristrutturazione Edifici Storici e si può arrivare a dubitare di riuscire a vedere la luce in fondo al tunnel.

Cosa vuol dire affrontare una Ristrutturazione Edifici Storici oggi

Che sia un semplice Restauro Edifici Storici o che si intenda fare un intervento più marcato, il risultato non cambia. Il tuo principale interlocutore diventerà la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici della tua provincia.

Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.lgs.42/2004) parla chiaro: l’esecuzione di opere e lavori di qualunque genere su di un bene culturale deve ottenere il benestare della soprintendenza.

Largo allora ad incarti ed incartamenti volti a esplicitare ogni minimo aspetto della Ristrutturazione Edifici Storici. C’è la documentazione fotografica, la relazione storico-artistica, quella tecnica, il computo metrico estimativo, il rilievo geometrico, quello materico e del degrado, quello di eventuali dissesti statici o carenze strutturali, il progetto di conservazione dei materiali, quello di consolidamento strutturale, l’assonometria e la prospettiva del progetto, le tavole del progetto di riuso, quelle comparative, quelle stratigrafiche e quelle illustrative dell’impiantistica (elettrico-meccanica), eccetera, eccetera.

La documentazione necessaria per l’autorizzazione all’esecuzione dei lavori è complessa ed articolata ma non protegge da eventuali richieste di integrazioni o chiarimenti. Segue poi l’attesa dell’accoglimento dell’istanza che però può non arrivare mai od essere subordinata alla realizzazione di specifiche prescrizioni. Prescrizioni che però possono non incontrare i desideri dei proprietari (pubblici o privati che siano) o degli stessi progettisti che quindi tentano di proporre nuove istanze alternative che rispondano meglio alle esigenze di tutti (soprintendenza compresa).

Ed il valzer di invii e rinvii continua in un susseguirsi di richieste e prescrizioni che dilata di molto di tempi di realizzazione e può mettere a dura prova anche coloro con i nervi più saldi.

Come affrontare nel modo migliore una Ristrutturazione Edifici Storici

Subissati dalle prescrizioni della soprintendenza, inondati da richieste più o meno variegate dei proprietari, circondati dai vincoli di legge: ecco come si finisce una volta iniziata una qualsiasi Ristrutturazione Edifici Storici. Perseverare diventa allora la sola chiave per sopravvivere: non lasciarsi abbattere dai rifiuti, non farsi destabilizzare dalle richieste, non scoraggiarsi per i tempi biblici di risposta della soprintendenza.

Resistere però non è abbastanza. Il segreto per una Ristrutturazione Edifici Storici di successo è l’inventiva. Quando si ha a che fare con qualcosa che deve essere al contempo tutelato e rinnovato non si ha infatti altra soluzione che pensare fuori dagli schemi.

Devi lasciarti alle spalle i tradizionali metodi costruttivi, dimenticare il classico modo di ideare i progetti. Hai tra le mani un tesoro che deve essere preservato ma al contempo deve evolversi per poter rispondere in modo adeguato alle richieste di oggi. Devi riuscire a fondere due visioni diametralmente opposte: quella della soprintendenza, che desidera tutelare al massimo il bene architettonico, e quella dei proprietari, generalmente più interessati a far sì che l’immobile acquisti una maggiore vivibilità e praticità.

Ottenere la quadratura del cerchio è possibile quindi solo se si impara a guardare la sfida sotto un’altra prospettiva, ideando, sperimentando, attuando soluzioni alternative che possano fare la differenza. Avere buone idee non è però qualcosa di così semplice. Le problematiche sono tra le più disparate e spesso trovare la soluzione per una questione vuol dire ottenere complicazioni per molte delle altre.

Meglio allora lasciar perdere? Niente affatto! Meglio invece cercare aiuto. Essere buoni progettisti non vuol dire dover ideare personalmente qualsiasi innovazione nel mondo dell’edilizia! Essere buoni progettisti vuol dire capire quando un’idea innovativa risulta efficace ed adatta a quello che si sta ideando.

Certo, può essere difficile trovare un prodotto del quale non si conosce l’esistenza… ma con un po’ di fortuna, e tanta ricerca, è possibile trovare soluzioni fino a poco tempo fa ritenute impensabili!

Il futuro della Ristrutturazione Edifici Storici

Il presente ed il futuro della Ristrutturazione Edifici Storici risiede allora nella ricerca di nuovi approcci e nuove risposte a richieste che si fanno sempre più complesse. Traghettare gli edifici nel nuovo millennio non significa infatti solo renderli più accoglienti e funzionali ma anche incrementare in modo notevole il loro livello tecnologico ed al contempo ridurne drasticamente l’impatto energetico ed ambientale.

Impresa impossibile? Non se si utilizzano gli strumenti giusti! Grazie a Fluxus, il sistema innovativo per la realizzazione dell’impiantistica, il lavoro di progettazione si farà molto più leggero e molte problematiche sia dell’immediato che della gestione futura dell’immobile si dissolveranno immediatamente come neve al sole.

Alla base di Fluxus vi è infatti un’idea rivoluzionaria quanto semplice: scorporare da murature e solai l’impiantistica elettrica, idraulica, termica, elettronica, di aspirazione e ventilazione che viene quindi alloggiata in un manufatto di alluminio ed acciaio che corre lungo il perimetro interno dei diversi ambienti dell’immobile. Non è più necessario perciò realizzare importanti spaccature murarie per collocare tubazioni o cavi elettrici, spariscono le nicchie e le cassette murate per collettori idraulici (che non sono più necessari), si riduce lo spessore dei solai.

Grazie al metodo Fluxus, difatti, gli impianti sono sì collocati sotto al pavimento ma non vengono coperti da un massetto che ne nasconda per sempre la precisa collocazione. Le tubazioni ed i cavi elettrici ed elettronici sono invece disposti all’interno di un alloggiamento che permette una loro facile ispezione, manutenzione ed implementazione. La loro peculiare disposizione permette inoltre di installare agevolmente il riscaldamento ed il raffrescamento a pavimento senza dover aumentare lo spessore dei solai, cosa fondamentale quando si sta progettando la Ristrutturazione Edifici Storici! Grazie a Fluxus si potranno infatti collocare i pannelli radianti necessari per gli impianti di riscaldamento (e/o raffrescamento) a pavimento senza creare dislivelli sugli ingressi e senza diminuire l’altezza interna esistente dei locali.

Realizzare l’impiantistica dell’immobile diventa allora un processo molto meno impattante e molto più semplice e veloce. E ciò non solo nella fase di progettazione ma anche in quella di messa in opera! Il sistema brevettato Fluxus è difatti costituito da moduli realizzati in fabbrica in cui alloggiano le tubazioni di mandata e ritorno dell’impianto idraulico di riscaldamento, quelle dell’acqua sanitaria (calda e fredda), il condotto dell’aspirazione centralizzata ed i cavi elettrici, elettronici e multimediali.

Il lavoro di cantiere viene allora ottimizzato, evitando la sovrapposizione di diversi operatori ed il caos, con relativo rischio di danni, che ne deriva. Un aspetto questo da non trascurare soprattutto quando si ha a che fare con edifici di pregio, come nel caso di una qualsiasi Ristrutturazione Edifici Storici.

Ora che sai come può trasformarsi il tuo lavoro grazie all’utilizzo delle soluzioni giuste, cosa aspetti?

Esci dal pantano delle prescrizioni della soprintendenza e regala nuovo slancio ai tuoi progetti! Finalmente potrai trasformare le difficoltà e le limitazioni dettate dai vincoli della tutela in punti di forza che regaleranno agli edifici storici su cui lavorerai una flessibilità ed una facilità di manutenzione senza pari. Il tuo intervento non solo permetterà di traghettare degli immobili storici nell’era moderna ma garantirà loro un valore duraturo anche negli anni a venire.

Gli immobili sapranno infatti adattarsi alle diverse esigenze di coloro che li abiteranno senza dover subire nuovi importanti rifacimenti. E questo grazie a Fluxus che permetterà di riposizionare gli arredi, riprogettare i locali o addirittura cambiarne la destinazione d’uso, senza dover ricorrere a demolizioni e successivi ripristini edili. In caso poi di eventuali guasti o rotture di tubazioni idrauliche si elimineranno i rischi di danni rilevanti dato che sarà possibile localizzare subito la sede del problema. I possibili danneggiamenti verranno quindi ridotti al minimo di pari passo ai disagi ed ai costi di intervento per il ripristino degli impianti deteriorati.

Insomma: la tua Ristrutturazione Edifici Storici regalerà agli immobili interessati una lunga vita di funzionalità e splendore. Quale progettista non desidera poter lasciare un’impronta del genere su un immobile di pregio?

Allora non farti abbattere dalle lungaggini burocratiche e dagli ostacoli che inevitabilmente sorgeranno (in una Ristrutturazione Edifici Storici ne sorgono sempre!) e lasciati ispirare dalle bellezze del passato e dalle idee che abiteranno il futuro. Potrai ottenere risultati che finora non pensavi nemmeno fossero possibili.

Ricorda: una migliore Ristrutturazione Edifici Storici è possibile, ti basta fondere al meglio la storia con l’innovazione più efficace e duratura, CONTATTACI ORA!